Salta al contenuto
Close
Hit enter to search or ESC to close

Archivio per:

Artificial Empathy

Intervista a Fabrizio Gramuglio. Intelligenza artificiale, futuro e innovazione.

Fabrizio è una delle persone che stimo di più sia professionalmente sia per l’amicizia che ci lega da decenni, una delle rare persone veramente geniali che io conosca. Oggi si occupa di innovazione e sviluppo di talenti oltre ad essere imprenditore ed esperto di interfacce vocali e multimodali e intelligenza artificiale.

La stupidità naturale dell’intelligenza artificiale

Ciò che sta capitando in questi anni di hype sull’intelligenza artificiale, la singolarità ecc. – nella cornice spesso buffa dello startuppismo estremo – è che semplificazioni imbarazzanti o, peggio, concezioni errate del funzionamento della cognizione umana sono usate per antropomorfizzare, e quindi rendere commercialmente più attrattive, una serie di tecnologie che sono molto utili, ma di certo non intelligenti.