Passare per idiota agli occhi di un imbecille è voluttà da finissimo buongustaio. (Georges Courteline)

j j j

Come si fa un’analisi SEO? (parte prima)

Per qualche anno mi sono occupato di SEO, non per amore del marketing, ma perché mi accorsi molto presto che buona parte delle tecniche di ottimizzazione per i motori di ricerca, incidentalmente ottimizzano anche l’accessibilità, che è ciò che mi interessa veramente.
Questa serie di post è dedicata a tutti gli accessibilisti in incognito che bazzicano il web italiano.

Leggi il seguito

j j j

Mio nonno è un web designer

Siate onesti: voi riuscite a immaginarvi settantenni a scrivere HTML e CSS o fare l’art o il copy digital in competizione con vostro nipote?

Perché un fatto è certo: noi non si andrà mai in pensione e, quindi, o per allora il web come lo intendiamo non esisterà più e tanti saluti, o temo ci si renderà parecchio ridicoli.

Leggi il seguito

j j j

Le web agency italiane sono dei calessi

Questo post prende spunto da un talk che tenni allo SMAU nel 2013. La tesi è che esista un problema di metodo e organizzazione del lavoro nella maggior parte delle agenzie web italiane (o almeno in quelle che io conosco).

In sintesi, molte agenzie agiscono, più o meno consciamente, come se la presenza sul web di un brand fosse il corrispettivo digitale della comunicazione tradizionale. Anche molti clienti, in effetti, la pensano così. Io penso, invece, che un sito sia innanzitutto un “luogo” prima di essere una strategia di marketing e che, per progettarlo, si debba pensare come un architetto e non come un piazzista di aspirapolvere.

Leggi il seguito

j j j